Attenti alle frodi - Il Vecchio Oliveto

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Attenti alle frodi

Olio e olivo
L'olio d'oliva
   
 
Le principali frodi
 
La frode più usuale nel settore oleario è quella di  miscelare olio di semi con olio di oliva e farlo passare per olio  extravergine d'oliva. In alcuni casi è stato accertato che olio di semi  colorato artificialmente con clorofilla e betacarotene era  venduto per olio extravergine.
 
Un'altra frode più specialistica e raffinata, di  difficile individuazione, si va sempre più affermando e consiste nel far  passare per olio extra vergine d'oliva oliche all'origine erano  stati qualificati lampanti o maleodoranti.  Questi, opportunamente trattati e con l'aggiunta di modeste quantità di oli  vergini di oliva, acquistano, sotto l'aspetto chimico, parametri propri  dell'olio extravergine.
 
Consigli per il consumatore:
 
      
  • instaurate       un rapporto di fiducia con un fornitore affidabile, soprattutto quando       acquistate il prodotto all'ingrosso;
  •   
  • diffidate       dalla vendita "porta a porta", spesso si tratta di persone che       smerciano miscele di olio di semi e di oliva con l'aggiunta di       clorofilla e betacarotene;
  •   
  • scegliete       aziende che, per serietà ed immagine, ne assicurino la qualità (in più       occasioni sono state scoperte aziende fantasma, senza responsabile né       sede sociale, che avevano immesso sul mercato notevolissimi quantitativi       di oli extravergine sofisticati);
  •   
  • leggete       con attenzione l'etichetta che, anche se non sempre garantisce l'origine       dell'olio, costituisce comunque una "carta d'identità" di       qualsiasi alimento;
  •   
  • diffidate       delle confezioni anonime prive della corretta etichettatura;
  •   
  • tenete       presente il rapporto qualità-prezzo.
  •  
 
Fonti  normative
 
Reg. CE  1019/1992;
 Reg. CE 1513/2001;
 inoltre, il Reg. CE 182/2009 ha stabilito le nuove norme in materia di  indicazioni obbligatorie nell'etichetta dell'olio vergine ed extravergine di  oliva, da integrare con quanto indicato nel regolamento CE n.1019/2002 e  successive modifiche.
 
Il suddetto articolo è stato preso integralmente dal  sito dell’Arma dei carabinieri: http://www.carabinieri.it/Internet/Cittadino/Consigli/Tematici/Giorno+per+giorno/Andiamo+al+supermercato/02_supermercato.htm
 
Torna ai contenuti | Torna al menu